Fai da te, cura della casa e tanto verde: dopo il lockdown, gli italiani sembrano aver riscoperto il piacere di alcune attività forzatamente bloccate a causa della pandemia. Tra queste, il vivere e curare il proprio giardino, orto, terrazzo o balcone. I prodotti per il giardinaggio – stando all’indagine appena diffusa dall’istituto di ricerca GfK Sinottica®– dopo il crollo delle vendite di marzo (-48%) e il calo di aprile (-19%) rispetto agli stessi mesi dell’anno scorso, a maggio registrano un solido +79% rispetto allo stesso mese del 2019.

La crescita delle vendite riguarda tutti i canali distributivi e svariate tipologie di prodotto: si segnala ad esempio l’incremento delle vendite di idropulitrici (+88%), tagliaerba (+40%) e decespugliatori (+56%).

Il risultato molto positivo di maggio ha tra l’altro consentito di recuperare le perdite registrate durante le settimane di lockdown: dall’inizio dell’anno, infatti, il comparto del giardinaggio mostra una crescita complessiva del +9,1% a valore rispetto al 2019.

La voglia di godersi gli spazi esterni si è tradotta anche in un incremento molto significativo di acquisti di piscine fuori terra (+100% maggio 2020 su maggio 2019) e BBQ (+88%).