Montreal, sul tetto la serra urbana più grande del mondo

33

La capitale mondiale del rooftop farming si arricchisce ora della più grande serra urbana del mondo (15mila mq), per produrre e distribuire cibo a km 0 promuovendo il consumo consapevole.

Si tratta di una struttura che sovrasta un edificio post-industriale, progettata per ospitare 69mila piante coltivate sol sistema idroponico e senza pesticidi (la cura delle piane, aiutata da software appositi, adotta il sistema del biocontrollo naturale). Più di 100 varietà tra frutta, verdura e spezie, per una coltura che dura tutto l’anno e rispetta la stagionalità delle piante. E dal ridotto consumo energetico, favorito da un sistema di ‘tende’ speciali. Riutilizzo e risparmio sono la chiave anche per l’approvvigionamento idrico: la piantagione integra, infatti, il suo fabbisogno raccogliendo acqua piovana con un sistema molto simile all’impluvium degli antichi romani.

Gli ordini vengono fatti online e consegnati a domicilio. Ogni settimana sono circa 20mila le famiglie che si rivolgono alla struttura.