Indagine: Europa, col covid-19 persi 4.12 miliardi di euro

196

Quattro grandi organizzazioni internazionali (Union Fleurs, ENA, AREFLH e Copa-Cogeca) presenti in ogni stato europeo hanno presentato i risultati di un’indagine che, per prima, offre una stima realistica delle perdite del comparto florovivaistico – settori fiori recisi, piante in vaso, bulbi e vivai – a livello continentale. Gli oltre 4 miliardi corrispondono a circa il 10% del valore annuo totale del mercato dell’Unione Europea. La quale non ha avanzato proposte di sostegno finanziario specifico per il settore – pur riconoscendo apertamente la gravità e la specificità della situazione – al pari di molti governi nazionali. L’indagine chiarisce infatti che a parte i Paesi Bassi, la Grecia e la Francia, gli altri Paesi hanno attivato misure di sostegno generali e generiche e, quindi, a rischio dispersione.