Bonus Verde prorogato nel 2021

114

Con l’approvazione della legge di Bilancio 2021 è stato prorogato il sussidio che prevede un’agevolazione fiscale per la sistemazione del verde di abitazioni private e condomini.

Si tratta di una detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute per i lavori di sistemazione a verde degli edifici esistenti, comprese terrazze, coperture e giardini pensili.

La detrazione riguarda gli interventi di sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi, nonché di realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

L’agevolazione fiscale deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo, per un limite massimo di spesa pari a 5mila euro. Il tetto di spesa è comprensivo delle eventuali spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.

Si può usufruire della detrazione anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.

Può beneficiare della detrazione chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese.

Il bonus è valido per le spese per l’acquisto di impianti di irrigazione e pozzi, per la realizzazione di pertinenze o recinzioni. Rientrano nel bonus anche le spese per giardini pensili e coperture a verde.